Pagina iniziale miOriento

Interessi e caratteristiche personali - Passo 1: Prendo conoscenza dei miei interessi e delle mie caratteristiche personali

Professioni e formazioni - Passo 2: Esploro le diverse professioni e formazioni

Caratteristiche personali e abilità - Passo 3: Confronto i miei interessi e le mie caratteristiche personali con le abilità richieste dalle professioni e formazioni

Stage d'orientamento - Passo 4: Svolgo degli stage d'orientamento per scoprire qual è la professione più adatta a me

Esaminare e prendere una decisione - Passo 5: Esamino i mestieri e le formazioni per elaborare il mio progetto formativo

Tirocinio in azienda o scuola a tempo pieno - Passo 6: Metto in pratica la mia decisione: cerco un posto di tirocinio o mi iscrivo ad una scuola

Prepararsi per la nuova formazione - Passo 7: Mi preparo alla nuova formazione o valuto se optare per una soluzione transitoria

Cartella di lavoro - I tuoi risultati

Per favore attendere...

miOriento sta caricando.

Disconnesso

La sua sessione di lavoro è finita. Verrà reindirizzato sulla pagina iniziale. Si connetta nuovamente per continuare la sessione.

Lavori di manutenzione: A causa di lavori di manutenzione sul server di orientamento.ch potrebbero risultare complicazioni nell'utilizzo del portale dalle 18.00 alle 24.00 di martedì 27 giugno.

#

Teologia e scienze delle religioni

La teologia è una disciplina scientifica vasta  che riguarda questioni di carattere religioso e relative alla fede. Le scienze delle religioni, invece, sono una scienza comparativa che si interessa alle diverse religioni e alle loro rappresentazioni, usanze e comunità.

Indirizzi di studio

La teologia moderna è una disciplina scientifica vasta dove interrogativi di carattere religioso e domande assolute relative alla fede trovano il loro spazio. Come la filosofia, anche la teologia moderna è una scienza basata sulla riflessione che prende in analisi e rivede costantemente il significato e l’evoluzione delle «verità» tramandate fino ai giorni nostri, con l’intento di avvicinarsi sempre più a una cosiddetta «verità assoluta».
Mentre la teologia si interessa principalmente alla riflessione sulla fede cristiana dall’Antico Testamento fino a oggi, in un’ottica soprattutto diacronica, le scienze delle religioni portano a confronti tra le diverse religioni da un punto di vista quasi sempre sincronico.

La teologia comprende le seguenti discipline:

  • per la teologia protestante: scienze bibliche, scienze delle religioni, storia del cristianesimo, teologia sistematica e etica, filosofia, psicologia e sociologia della religione, teologia pratica, pedagogia della religione, ecc.
  • per la teologia cattolica: Antico e Nuovo Testamento, storia della Chiesa, teologia fondamentale, dogmatica, messianica, teologia morale e etica, dottrina sociale cristiana, teologia pratica, scienze liturgiche, teologia pastorale, omiletica, pedagogia religiosa, catechetica, ecc.

Le scienze delle religioni sono una disciplina scientifica comparata. Si interessano alle diverse religioni e alle loro rappresentazioni, usanze e comunità. Temi di ricerca per gli studenti di questo indirizzo accademico sono, ad esempio: i miti della genesi nelle religioni antiche, i riti di iniziazione e di passaggio nell’induismo, le religioni della via della seta, il cristianesimo in Africa, i riti del sufismo, il ruolo della donna nell’ebraismo o nell’islam, il punto di vista dei media sul fondamentalismo, ecc. Le scienze delle religioni, inoltre, si domandano come le dottrine religiose possano influenzare culture e società e dar loro forma.

Formazione

La teologia e le scienze delle religioni sono insegnate unicamente nelle scuole universitarie. Gli aspetti religiosi di una cultura possono essere studiate anche nell’ambito di una formazione in lingua e letteratura o in storia e studio delle civiltà.

Per gli studi di teologia, aver fede nei principi fondamentali del cristianesimo costituisce un importante presupposto. Inoltre, bisogna nutrire interesse per le questioni fondamentali relative alla fede, all’etica.

Studiare scienze delle religioni, invece, non presuppone alcuna convinzione ideologica o appartenenza religiosa. Al contrario, si richiede uno sguardo obiettivo e un atteggiamento critico.
Una buona dose di curiosità e l’esser disposti a entrare in contatto con culture e universi linguistici del tutto nuovi sono fondamentali per entrambe le discipline.

Lingue antiche

Gli studi di teologia richiedono delle conoscenze in lingue antiche (latino, greco ed ebraico) che è possibile recuperare durante gli studi di bachelor.

Sbocchi professionali

La gran parte dei teologi e delle teologhe è attiva in seno a una Chiesa, altri assolvono svariati compiti in ambito sociale o pedagogico.

I teologi cattolici con l’ordinazione sacerdotale devono rispettare il celibato. Gli assistenti e le assistenti pastorali, tuttavia, non hanno questo obbligo. Anche le donne di confessione cattolica hanno la possibilità, in questo campo, di essere assunte professionalmente nella Chiesa. Deve però esser loro chiaro che non possono né conseguire l’ordinazione sacerdotale, né svolgere attività in qualità di sacerdote.

Per i laureati in scienze delle religioni è difficile individuare ambiti professionali concreti nei quali trovare impiego; gli studi, infatti, non conducono direttamente a una professione. Come in molte altre scienze umanistiche e sociali, anche qui sono necessari una saggia combinazione di materie, perseveranza e spirito d’iniziativa per ottenere un posto di lavoro soddisfacente.

Curricoli di studio

  • Teologia cattolica-romana
  • Teologia evangelica-riformata
  • Scienze delle religioni